23 maggio 2021

Il Popolo di Casanova dell’Alpe

Difficoltà: Medio-Difficile (E -EE)
Durata: 7 h
Lunghezza: 10.5 km
Dislivello: +/- 850 m

Mappa Itinerario

  • Lunghezza: 10.5 km
  • Dislivello: +/- 850 m
  • Durata: 7 h
  • Difficoltà: Medio-Difficile (E -EE)
  • Prezzo adulto: 15€
  • Prezzo bambino: 

Punto di Incontro

  • Ritrovo ore:  9.00

Escursione selvatica, quasi tutta fuori sentiero, alla scoperta degli antichi nuclei abitativi del territorio di Casanova dell’Alpe. L’itinerario, sebbene non molto lungo e con discreto dislivello, è raccomandato a escursionisti allenati per via del tracciato non sempre ben battuto e per alcune salite particolarmente erte.

Si parte dalla Chiesa di Santa Maria del Carmine, a Casanova dell’Alpe, scendendo lungo la mulattiera che mete in collegamento l’antica parrocchia con il Molino delle Cortine. Si passano i ruderi delle Fiurle fino a giungere a quelli de Le Galluzze: ora il sentiero si fa davvero selvatico, perché seguiremo solamente le vecchie tracce dei montanari del secolo scorso che fino a metà del ‘900 hanno animato col loro lavoro i versanti brulli di queste montagne.

Incontriamo alcuni altri ruderi prima di salire fino in cima al monte Roncacci e percorrerne la cresta che ci porterà alla strada forestale che conduce alla Lama, nei pressi della casa Il Paretaio. Proseguiamo su strada forestale per poi piegare a ovest, sempre su stradello ben battuto, transitando davanti al podere Romiceto, dove ci fermeremo per il pranzo al sacco.

Dopo aver riposato un poco ci rimettiamo in cammino fino a quando la strada forestale diventa traccia di sentiero, nei pressi di quella che un tempo era la casa di Valdora: seguendo i vecchi sentieri montanari, camminiamo in mezzo ai boschi misti di cerro e carpino, fino risalire decisamente il versante della montagna sbucando qualche centinaio di metri prima delle nostre auto.

Itinerario: Casanova dell’Alpe – Le Galluzze – Monte Roncacci – Paretaio – Casanova dell’Alpe

Ritrovo: ore 9.00 c/o parcheggio cimitero di Santa Sofia (di fronte al distributore Repsol – bar Hangar)

Equipaggiamento: scarponi da trekking/escursionismo, pantaloni lunghi, maglietta, pile leggero, giacca impermeabile/gore-tex, copricapo (bandana/cappellino), crema protettiva, zainetto sufficientemente capiente, acqua (min. 1 litro), ricambio completo da tenere in auto, telo e costume da bagno (facoltativo).

Per motivi di sicurezza o in caso di maltempo il percorso, stabilito e comunicato al momento della conferma della prenotazione, potrà subire variazioni senza preavviso e ad insindacabile giudizio della Guida.

Guida: Riccardo Raggi – Romagnatrekking® (abilitato L.R. ER 4/2000, professionista L.4/2013, iscritto al Registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche al n° ER296, assicurato RC, si rilascia regolare ricevuta fiscale)

Iscriviti all’escursione