1 novembre 2020

Farniole, Mantellini & Co.

Difficoltà: Medio (E)
Durata: 6,5 h
Lunghezza: 14.2 km
Dislivello: +/- 800 m

Mappa Itinerario

  • Lunghezza: 14.2 km
  • Dislivello: +/- 800 m
  • Durata: 6,5 h
  • Difficoltà: Medio (E)

Punto di Incontro

  • Ritrovo ore:  9.00

Escursione a scavalco fra la Romagna e la Toscana, passando da tracciati sul fondovalle (a ridosso di fossi già pieni d’acqua) a creste panoramiche sospese fra S.Benedetto in Alpe e S.Godenzo: durante le soste racconteremo delle sventurate vite del garzone Farniole e del malefico Mantellini, i fantasmi che ancora albergano fra le valli del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

Il punto di partenza è il minuscolo borgo di Castel dell’Alpe, piccolo agglomerato rurale fortificato risalente a prima dell’anno Mille ed ora ridotto a un pugno di abitazioni. Ci incamminiamo per un atraccia di sentiero fino a quando non intercettiamo il sentiero CAI che ci conduce il breve tempo fino al Fosso delle Piastrelle che risaliamo fino ad arrivare, attraverso boschi misti dai colori autunnali, fino al Valico dei Tre Faggi.

Da qui il tracciato si semplifica perchè ci incamminiamo sulla strada forestale che conduce al Bivacco Monte de’ Gralli… ma non ci arriveremo! Giunti infatti davanti al bivio per il bivacco noi “tireremo innanzi” passando per Poggio dei Tramiti e poi ancora oltre per giungere fino a M.te Pian Casciano. Tra saliscendi si prosegue ancora nel percorso arrivando al Monte Bùcine per poi deviare decisamente verso sud, in rapida discesa su tracciato molto panoramico per ritornare al punto di partenza.

Itinerario: Castel dell’Alpe – Valico Tre Faggi – P.ggio dei Tramiti – M.te Bucine – Castel dell’Alpe

Ritrovo: ore 9.00 c/o Castel dell’Alpe

Durata: 6,5h circa – Difficoltà: Medio (E) – Lunghezza: 14,2km – Dislivello: +/-800m

Costo: 15€/cad (adulti).

Pranzo: a sacco

Equipaggiamento: scarponi da trekking/escursionismo, pantaloni lunghi, maglietta, pile, giacca impermeabile/gore-tex, copricapo (bandana/cappellino), guanti/sciarpa, crema protettiva pelle/labbra, torcia o pila frontale, zainetto sufficientemente capiente, acqua (min. 1 litro), ricambio completo da tenere in auto. Consigliati bastoni da trekking.

Per motivi di sicurezza o in caso di maltempo il percorso, stabilito e comunicato al momento della conferma della prenotazione, potrà subire variazioni senza preavviso e ad insindacabile giudizio della Guida.

La partecipazione all’escursione sarà subordinata all’accettazione delle misure di sicurezza volte al contenimento del contagio Covid-19: di seguito troverai il “VADEMECUM“ e il  “MODULO DI PARTECIPAZIONE”. SEI TENUTO A LEGGERLI ATTENTAMENTE, STAMPARLI, COMPILARE I CAMPI RICHIESTI, FIRMARLI E CONSEGNARLI ALLA GUIDA IL GIORNO DELL’ESCURSIONE.

  Vademecum

Modulo di partecipazione

Guida: Riccardo Raggi – Romagnatrekking® (abilitato L.R. ER 4/2000, professionista L.4/2013, iscritto al Registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche al n° ER296, assicurato RC, si rilascia regolare ricevuta fiscale).

Iscriviti all’escursione

1 Elenco dei Partecipanti
2 Dati Capo Gruppo
3 Dichiarazione Consenso Informato
  • I dati obbligatori sono: Nome - Cognome - Età (per aggiungere partecipanti cliccare il + a fianco della prima riga)
    Nome*Cognome*CellulareEmailEtà* 
    Aggiungi una nuova riga