Mappa

Dati tecnici

  • Lunghezza: 10.5 km
  • Dislivello: +/- 450 m
  • Durata: 6 h
  • Difficoltà: Medio (E)
  • Costo adulto: 15 €
  • Costo bambino: 10 €

Orario & Punto Ritrovo

  • Ritrovo ore:  9.00

Escursione in un luogo iconico dell’escursionismo romagnolo: il Monte Fumaiolo. Cammineremo tra faggete e crinali, berremo alle sorgenti del Tevere, per poi solcare sentieri che attraversano boschi e praterie, crinali panoramici e maestose foreste.

Il ritrovo e partenza del trekking è nel parcheggio in località Faggio Scritto: da qui si scende lungo comodi stradelli ben battuti, costeggiando il fosso di S.Alberigo, fino a raggiungere l’eremo di Sant’Alberico, luogo di meditazione e cura spirituale: oggi l’eremo vive grazie alle cure di Fratel Michele Falzone, attuale Eremita.

Dopo una sosta per la vista, si riparte percorrendo l’antica Strada Granducale che ci porta proprio sotto il Monte Aquilone: seguendo il sentiero CAI 125 arriviamo sulla cima del Monte Aquilone, da cui potremo godere di una vista a 360°. Si riparte, verso sud, attraversando faggete e praterie, fino ad intercettare nuovamente la Strada Granducale: il sentiero prosegue diritto, fra boschi di faggio e carpino, prato-pascoli e rimboschimenti.

L’itinerario si alterna in un saliscendi, fino a a giungere al parcheggio basso di accesso alle sorgenti: da qui una decisa salita ci condurrà fino alle celebri sorgenti del Tevere, ben visibili grazie alla stele in travertino posta il loco nel 1934. Dopo esseri dissetati alle acque del fiume che bagna Roma, percorriamo ancora qualche centinaio di metri prima di arrivare al Fumaiolo Paradise hotel-ristorante, dove potremo concederci il meritato riposo.

Dopo esserci ristorati a dovere, in poche centinaia di metri giungiamo al Rif. Biancaneve, ahimè chiuso da anni, e al parcheggio, punto di partenza del trekking.

ITINERARIO: Faggio scritto – Eremo di S.Alberico – M.te Aquilone – Rif. Biancaneve – Faggio Scritto

PASTO: Al sacco  

EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO: scarponi da trekking impermeabili, pantaloni preferibilmente lunghi, pile leggero, giacca impermeabile o k-way, cappellino o bandana, occhiali da sole, crema protettiva, torcia elettrica o pila frontale (solo per escursioni serali/notturne), zainetto sufficientemente capiente, acqua (min. 1 litro), ricambio completo da tenere in auto

GUIDA: Riccardo Raggi, Guida Ambientale Escursionistica (abilitato L.R ER 4/2000, professionista L.4/2013, iscritto al registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche al n° ER206, dotato di Assicurazione RC, si rilascia regolare ricevuta fiscale).

N.B. Per motivi di sicurezza o in caso di maltempo il percorso, stabilito e comunicato al momento della conferma della prenotazione, potrà subire variazioni senza preavviso e ad insindacabile giudizio della Guida.

Iscriviti all’escursione