Periodo

22 ÷ 29/06/’24

Tipologia

Trekking mobile

Dove

Trentino – Val Rendena – Valle Laghi

Agenzia Viaggi

Costo

Quota individuale di partecipazione: € 790,00 (in camera doppia condivisa)

Supplemento camera singola: € 95,00

Il Cammino di San Vili prende il nome da San Vigilio, il vescovo e patrono di Trento che, secondo la leggenda, lo percorse nella sua opera di evangelizzazione nel IV secolo d. C. Il Cammino costeggia lo spettacolo unico al mondo delle Dolomiti di Brenta, incontra paesaggi naturali mozzafiato fra laghi e montagne e attraversa affascinanti paesi con tradizioni tutt’ora preservate. La partenza è da Madonna di Campiglio e, in sette tappe, attraversa la Val Rendena scendendo nella Valle dei Laghi, fino a giungere alla Cattedrale di San Vigilio a Trento.

Un cammino diverso dal solito, dove natura, cultura, tradizioni e buon cibo si fondono per un’esperienza unica!

PROGRAMMA

GIORNO 1: MADONNA DI CAMPIGLIO

Incontro dei partecipanti con la guida direttamente in hotel nel tardo pomeriggio. Introduzione alla conoscenza della Valle Isarco e del nostro itinerario. Cena e pernottamento.

GIORNO 2: MADONNA DI CAMPIGLIO – PINZOLO Km: 13 Dislivelli: +260m/-960m

Prima colazione in hotel e subito in direzione verso l’APT di Madonna di Campiglio, dove ritireremo la nostra credenziale. Da qui ha inizio ufficialmente il nostro Cammino. Scenderemo verso il paese di Carisolo prima sul tracciato del Giro di Campiglio, poi su comode strade forestali. Giunti in paese visiteremo la Chiesa di S. Vigilio di Pinzolo (risalente al 1362) con la sua famosissima “danza macabra” affrescata alle pareti. Arrivo a Pinzolo. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

GIORNO 3: PINZOLO – SPIAZZO Km: 15 Dislivelli: +450m/-640m

Prima colazione in hotel e ripartenza per il secondo giorno di Cammino. Dal paese di Pinzolo si giunge fin all’imbozzo della Val Genova, per una visita alla chiesa di S. Stefano (posta su uno sperone roccioso). Il tracciato ora si sposta sul fondovalle: si cammina alternando sentieri ombreggiati in mezzo alla foresta a comode e larghe piste ciclabili, che si snodano ai fianchi del torrente Sarca. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

GIORNO 4: SPIAZZO – SAONE Km: 16 Dislivelli +790m/-900m

Prima colazione in hotel. Questa tappa ci vedrà lasciare la Val Rendena, salendo fino al passo Daone, in mezzo a foreste di abeti rossi: sul passo ci concederemo una pausa per riposarci dalla lunga salita. Dopodiché scenderemo, alternando strade asfaltate a sentieri in terra battuta, fino all’imbocco della val Giudicarie, raggiungendo il paese di Saone. Un largo ponte e la pista ciclabile ci condurranno fino al nostro alloggio. Cena e pernottamento.

GIORNO 5: SAONE – S.LORENZO IN BANALE Km:23 Dislivelli +1060m/-800m

Prima colazione in hotel. Dal paese di Saone ripercorriamo poche centinaia di metri fatti il giorno precedente per rientrare nel tracciato del Cammino di San Vili che, attraversando piccoli borghi, ci conduce al “paese fantasma” di Iròne (così definito perché abbandonato a seguito dell’epidemia di peste che nel Seicento ha interessato l’intera Europa). Ora si scende fino alla strada provinciale che percorreremo fino al transitare davanti all’area natura Rio Bianco e all’omonima cascata. Siamo alle porte di Stenico (col suo bel castello che si vede sullo sfondo): restano ancora un po’ di chilometri su stradelli battuti e asfalto, prima di giungere a S.Lorenzo in Banale. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

GIORNO 6: S.LORENZO IN BANALE – LAGO DI SANTA MASSENZA Km:13 Dislivelli +620/-1100m

Prima colazione in hotel. Si lascia il paese dirigendosi verso il piccolo borgo di Deggia, con la fontana e le caratteristiche case in pietra. Ora la traccia sale sul versante della montagna per raggiungere il paese di Ranzo e, scendendo ulteriormente, il lago di Toblino. Una comoda passerella a bordo lago ci permette di raggiungere il Lago di Santa Massenza, di origine glaciale, e il nostro alloggio. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

GIORNO 7: LAGO DI SANTA MASSENZA – LAGO DI TERLAGO Km:16 Dislivelli +680m/-500m

Prima colazione in hotel. Oggi cammineremo sulla destra idrografica del lago di Santa Massenza tra piccoli borghi e boschi di latifoglie, arrivando fino al paese di Covelo: da qui si attraversano boschi e vigneti, fino a giungere al paese di Terlago. Passeggiando per la periferia e le vie del paese possiamo osservare Castel Terlago, oggi adibito a residenza privata, e la cinquecentesca chiesa di San Pantaleone. Ancora poche decine di minuti per arrivare sulle sponde del Lago di Terlago, che aggireremo nella parte nord. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

GIORNO 8: LAGO DI TERLAGO – TRENTO Km:8 Dislivelli +320m/-550m

Prima colazione in hotel. Quest’ultima tappa conclusiva, rilassante e non troppo impegnativa, ci permette di avvicinarci alla città di Trento da nord-est, attraversando boschi misti e ampie strade forestali, con il Monte Soprasasso a fare da quinta scenica. L’arrivo in città sarà in località Vela: da qui con un comodo bus arriveremo in piazza del Duomo, dove è situata la Cattedrale di San Vigilio (fondata nell’anno 397 d.C.), meta dei nostri ultimi passi. Prima dei saluti è d’obbligo il passaggio presso l’ufficio turistico dell’APT di Trento per l’ultimo timbro sulla credenziale e il ritiro della “Testimonium”, che attesta il completamento del Cammino di San Vili.

Arrivederci al prossimo viaggio!

La quota comprende:

  • pernottamento in hotel, in camere doppie con servizi privati;
  • la prima colazione; 3 cene in hotel;
  • assistenza di Guida Ambientale Escursionistica per l’intera durata del viaggio;
  • trasporto bagagli per i 7gg di cammino.

La quota NON comprende:

  • spese di apertura pratica;
  • trasporti ed eventuali trasferimenti;
  • i pranzi al sacco;
  • 4 cene;
  • le tasse di soggiorno;
  • le entrate ai musei, ai parchi e ai monumenti;
  • quanto non contemplato nella voce “La quota comprende”.

PER INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI:

FOUR SEASONS NATURA E CULTURA

Via degli Ottavi 35 – 00174 Roma
tel. 06.27800984
mail: infoviaggi@fsnc.it