Periodo

25 ÷ 28/04/’24

Tipologia

Trekking mobile

Dove

Lago d’Orta

Agenzia Viaggi

Costo

BASE 10 partecipanti380€/persona in camera doppia

BASE 6 partecipanti460€/persona in camera doppia

Supplemento camera singola 110€

Un trekking itinerante, alla portata di tutti, alla scoperta di un ambiente incredibilmente colorato. I giardini delle ville che si affacciano sul lago sono sempre ricoperti di fiori profumati, i boschi di castagni e carpini faranno da quinta scenografica ai nostri passi, mentre il Lago d’Orta sarà sempre in vista. I piccoli paesini sulle sue sponde, Omegna (città natale di Gianni Rodari), il Monte Mottarone sullo sfondo, l’Isola San Giulio con il suo monastero e il paese di Orta San Giulio con i suoi vicoli caratteristici e la sua piazza: un territorio che, in primavera, mostra il meglio di sé.

PROGRAMMA

GIORNO 1 – SAN FILIBERTO – OMEGNA Lunghezza: 14 km,  Dislivello: +305m/-290m

Si arriva al piccolo paese di San Filiberto tramite battello e ci si incammina subito, passando accanto alla bella chiesa romanica. Il tracciato si sviluppa su comodo fondo ben battuto (il Girolago), fino a raggiungere le frazioni di Ronco Inferiore e Superiore, per poi salire nei boschi di castagno. L’ultima discesa verso il lago ci regala la vista di Omegna in lontananza. Un sentiero senza significativi dislivelli conduce sulle sponde del lago e alla periferia sud di Omegna, il cui centro raggiungiamo seguendo il lungolago. Sistemazione in hotel e visita libera della città natale di Gianni Rodari, fra i vicoli e le piazzette che riportano sue frasi celebri. Cena e serata libera.

GIORNO 2 – OMEGNA – ORTA SAN GIULIO Lunghezza: 11.7 km,  Dislivello: +280m/-250m

Il cammino inizia con un tratto cittadino sulle sponde del lago, fino a raggiungere la stazione ferroviaria e continuare su tratto asfaltato fino alla frazione di Borca. Si attraversa il paese e si transita di fronte alla chiesa di S.Gottardo, per poi proseguire su evidente sentiero, che si snocciola fra muretti a secco e punti panoramici sul lago. Si giunge al paese di Crabbia e, dopo poco, la strada diventa sterrata ed inizia a salire nel bosco. Camminando su sentiero e sterrate si supera il paese di Pettenasco e, restando sempre sul segnavia dell’Anello Azzurro, si raggiunge il paese di Carcegna, molto caratteristico. Si lascia ora, per un breve tratto, l’indicazione dell’anello, per seguire un sentiero nel bosco, che ci accompagna, scendendo, verso la stazione ferroviaria di Miasino e da lì, per vicoli e stradine, all’albergo. Cena e serata libera.

GIORNO 3 – ORTA SAN GIULIO – SAN FILIBERTO Lunghezza: 12.7 km,  Dislivello: +500m/-530m

Si riprende il percorso uscendo dal paese di Orta San Giulio, in direzione sud. Con il lago sempre in vista si percorrono i caratteristici viottoli dei paesi di Vacciago e Corconio, ammirando le bellissime fioriture, che rendono ancor più splendidi i giardini delle case. Seguendo sempre l’indicazione dell’Anello Azzurro, si giunge fino ai pressi della Torre di Buccione, avamposto difensivo sul lago e con un ampio giro si raggiungono le sponde del Cusio (come viene anche chiamato il Lago d’Orta). Ora si cammina quasi sempre sul bordo del lago, con le ville padronali dai giardini fioriti e l’isola San Giulio che si staglia in mezzo al lago. Si arriva così a San Filiberto e all’imbarcadero che ci riporterà in paese. Cena e serata libera.

GIORNO 4 – ISOLA SAN GIULIO E RISERVA NATURALE SACRO MONTE DI ORTA Lunghezza: 5 km,  Dislivello +100m/-100m

Giornata di relax e di visita ai luoghi significativi del Cusio. Si attraversa il paese di Orta San Giulio, fino a raggiungere la base della Riserva Naturale Sacro Monte d’Orta, un promontorio boscoso, che si protende nel lago e in cui sono state realizzate venti cappelle con rappresentazioni della vita di San Francesco. Al termine della passeggiata si scende per strada panoramica fino alla piazza Motta, da cui ci si imbarcherà per una visita all’isola San Giulio, che vede la presenza di un monastero benedettino, l’Abbazia Mater Ecclesiae, nel quale vengono svolte importanti ricerche, studi e traduzioni di testi antichi. Terminata la visita si rientra in battello a Orta San Giulio per il pranzo (libero). Fine del trekking e rientro a casa.

PUNTO DI PARTENZA E ORARIO INDICATIVO:
Stazione ferroviaria di Orta – Miasino, ore 10.00 circa

 PUNTO DI ARRIVO E ORARIO INDICATIVO PER IL RIENTRO A CASA
Stazione ferroviaria di Orta – Miasino, ore 14.00

La quota comprende:

  • Soggiorno in alberghi 3 *** o similare con trattamento di pernottamento e colazione
  • Cestino da viaggio per i 2 pasti del 26 e 27 aprile
  • Assicurazione medica e bagaglio personale
  • Accompagnamento di guida ambientale escursionistica per tutto il periodo

La quota non comprende:

  • trasporto da e per il luogo del soggiorno
  • biglietti per navigazione fluviale sul lago
  • cene
  • acqua e snack durante i trekking
  • attrezzatura e/o equipaggiamento da trekking
  • tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

PER INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI:

ON TRAVEL  snc

Via Correggiari 5/7, 44121 Ferrara

Tel 0532 243550 – Fax 0532 206983

alessandra@on-travel.it

Per partecipare è necessario versare una caparra di 120€ a testa al seguente

IBAN: IT48N0538713004000035015417 – BPERBANCA FERRARA

Intestato a ONTRAVEL snc

entro il 26 febbraio 2024